venerdì 1 febbraio 2013

Perché credere è ragionevole e il "nuovo ateismo" no



Catechesi di P. Serafino M. Lanzetta per l'Anno della Fede 

Seconda puntata




I nuovi atei hanno, in verità, più fede dei credenti. Perché? 
Chi crede in Dio crede e basta. 
Chi crede di non credere, invece, crede molto di più. Ma in una semplice illusione.


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento